logo comune

c/o Biblioteca comunale Chelliana
via Carlo Cavalieri, 9 Grosseto
Tel. 0564/456244, 0564/488395
info@atp.comune.grosseto.it

 

Links

Si segnalano alcune pagine web di organismi partner dell'Archivio delle tradizioni popolari della Maremma grossetana:
 

L'Archivio delle tradizioni popolari della Maremma organizza, nel periodo invernale, Laboratori di musica popolare presso lo Spazio 72, piccola sala teatrale gestita dal Circolo ARCI Khorakhanè di Grosseto.

 

Simbdea (Società Italiana per la Museografia e i Beni Demo Etno Antropologici). Costituitasi nel 2001 per volere di alcuni antropologi attivi nel mondo dei musei e nelle attività connesse, provenienti sia dal mondo della ricerca, che da quello dei professionisti dei musei DEA, l’Associazione ha come obiettivo principale quello di valorizzare, promuovere e sviluppare il settore Demo-etno-antropologico trovando il giusto spazio all’interno del sistema nazionale dei beni culturali. La missione di Simbdea è quella di riunire tutti gli operatori impegnati in ambito museale e nel campo dei beni demoetnoantropologici per far crescere e valorizzare questo settore attraverso attente valutazioni degli interventi delle istituzioni pubbliche e private e attraverso lo sviluppo e il consolidamento di conoscenze e competenze antropologiche applicate al museo in campo scientifico e nelle relative espressioni professionali.

FAREANTROPOLOGIA - Il sito internet, legato all'università di Pisa e al prof. Fabio Dei, che si avvale della collaborazione di Giovanni Luca Mancini, Matteo Aria e Caterina Di Pasquale, è un luogo di incontro fra le tematiche antropologiche più aggiornate. Contiene ampie pagine di dibattito fra studiosi, materiali di studio e documenti, informazioni. Una sezione è dedicata a Lares, con possibilità di scaricare articoli comparsi nella prestigiosa rivista diretta da Pietro Clemente. Un'altra sezione è dedicata all'associazione IDAST - Iniziative Demo Etno Antropologiche e di Storia Orale in Toscana (il sito web è provvisorio). L'Associazione IDAST riconosce l'importanza delle varie culture popolari e locali – ivi comprese le dinamiche migratorie e le trasformazioni culturali – ritenendole una caratteristica fondamentale della cultura regionale da conoscere, sviluppare e tutelare. Perciò ha fra i propri scopi quello di incoraggiare la ricerca e gli studi in campo demo-etno-antropologico e di storia orale, persegue una documentazione, una divulgazione ed una produzione scientifica. L'Associazione ha per proprie finalità la conoscenza, la valorizzazione e la tutela del patrimonio culturale popolare.

Le pagine web dell' Associazione culturale Sergio Lampis "improvvisar cantando" di Ribolla. L'associazione, condotta da Domenico Gamberi, organizza la rassegna annuale dei poeti estemporanei in orttava rima. www.estemporanearibolla.it

Uno dei più rappresentativi gruppi di riproposizione della musica e del canto popolare della Maremma: il Coro degli etruschi, fondato da Morbello Vergari e da Corrado Barontini: http://www.corodeglietruschi.it

Il Gruppo tradizioni popolari "Galli Silvestro" di Braccagni, pur mantenendo la propria identità e l'autonomia organizzativa, è partner dell'Archivio delle tradizioni popolari della Maremma grossetana: www.maggerini.it