Tagliatini nel paiolo

C’era il detto: “la minestra dei contadini, acquacotta e tagliatini”. E per la cena i tagliatini fatti nel paiolo erano un piatto povero, ma buono. 

Preparare un battuto con un po’ di cipolla, ventresca o rigatino, uno spicchio d’aglio intero. Mettere a rosolare con un po’ d’olio aggiungendo pomodoro o conserva, sale quanto basta. 

Nel paiolo si mette poca acqua dove, appena alza il bollore, si buttano i tagliattni che devono rimanere ‘fra l’asciutto e il brodoso “. Appena l’acqua rialza il bollore si versa il sugo preparato in precedenza e si rimescola per un attimo: “pasta di casa, messa e cavata “. Servire con una grattata di formaggio pecorino.