Maggio serenata

imgTesto del poeta Sergio Vergari 1885 - 19..

Bimbe svegliatevi / dal dolce sonno
che 'l maggio adorno / si viene a cantà.

Cantando il maggio / pieno di fiori
di più colori / ne sta per sboccià.

Sbocciano i fiori / d'ogni giardino
un mazzolino / si vo' regalà.

Un mazzolino / tutt'adornato
e ricamato / di rose e di fior.

Sarà quel fiore / grazioso e bello
che all'anello/ vi porterà.

Ed augurando / la buona sorte
chiudiam le porte / si va riposà.

A questo testo, in occasione di una rassegna di maggi del 1981, vennero aggiunte da Morbello Vergari tre strofe introduttive:

Quando del maggio / sorge l'aurora
tutto colora / di luce e beltà

Siamo venuti / allegra brigata
la serenata / del maggio a cantà

Cantan gli uccelli / d'ogni colore
parlano al cuore / di pace e d'amor.