Ti vo' 'n su…

Ti vo' 'n su…Quei bacini che m'hai dato
L'ho buttati in una vasca
ti vo' 'n su ti vo' 'n giù ti vo' 'n tasca
l'ho trovata meglio di te.
Più bellina più elegante
più sincera nell'amore
me l'ha data 'na pena al cuore
fin che vivo la voglio amar.
Fin che vivo e fin che campo
fin che dura la mia vita
fin che dura la mia vita
fin che vivo la voglio amar.
 
Tanto te non mi fai niente
non mi lavi e non mi stiri
sotto 'l ponte dei sospiri
t'hanno vista a fare l'amor.
Tanto te non mi fai niente
non mi stiri e non mi lavi
questa voglia non te la cavi
di venire a dormire con me.
 
Sei bellina e sei carina
l'hai 'l colore delle viole
sei bellina e nessuno ti vòle
per quest'anno 'l marito non c'è.
 
Sei bellina e sei carina
l'hai 'l colore dell'erba tagliata
sei bellina e sei stata baciata
per quest'anno 'l marito non c'è.
 
 
Ricordato da Franca Andrei, nata nel 1925 nella campagna di Magliano in Toscana, che asserisce di averlo inteso cantare sin da bambina dagli "arcidossini" (amiatini del comune di Arcidosso) che venivano a prestare la loro opera durante i lavori stagionali della mietitura dei grani. Nella riproposta del Coro degli Etruschi, questo canto viene introdotto da un abbellimento musicale con la fisarmonica composto negli anni '70 da Morbello Vergari.