Bella ti do

Bella ti doSignor curato c'è qui 'na vecchia
Coro: Bella ti do…
Signor curato c'è qui 'na vecchia
Coro: bella ti do…
Signor curato c'è qui 'na vecchia
Si vorrebbe confessare - bella ti dooo
Rosina bella ti do 'n bacin d'amor
ripresa: ti do un bacin d'amor
 
Se c'è 'na vecchia mandala via
Coro: bella ti do…
Se c'è 'na vecchia mandala via
Coro: bella ti do…
Se c'è 'na vecchia mandala via
dannazione dell'anima mia - bella ti dooo
Rosina bella ti do 'n bacin d'amor
ripresa: ti do un bacin d'amor
 
Signor curato c'è qui 'na sposa
Coro: bella ti do…
Signor curato c'è qui 'na sposa
Coro: bella ti do…
Signor curato c'è qui 'na sposa
Si vorrebbe confessare - bella ti dooo
Rosina bella ti do 'n bacin d'amor
ripresa: ti do un bacin d'amor
 
Se c'è 'na sposa si faccia avanti
Coro: bella ti do…
Se c'è 'na sposa si faccia avanti
Coro: bella ti do…
Se c'è 'na sposa si faccia avanti
che 'l curato confessa tanti - bella ti dooo
Rosina bella ti do 'n bacin d'amor
ripresa: ti do un bacin d'amor
 
E mentre 'l prete la confessava
Coro: bella ti do…
E mentre 'l prete la confessava
Coro: bella ti do…
E mentre 'l prete la confessava
sulla bocca la baciava - bella ti dooo
Rosina bella ti do 'n bacin d'amor
ripresa: ti do un bacin d'amor
 
C'era la figlia e lo disse al padre
Coro: bella ti do…
C'era la figlia e lo disse al padre
Coro: bella ti do…
C'era la figlia e lo disse al padre
Che 'l curato baciava la madre - bella ti dooo
Rosina bella ti do 'n bacin d'amor
ripresa: ti do un bacin d'amor
 
E 'l marito lo capirete
Coro: bella ti do…
E 'l marito lo capirete
Coro: bella ti do…
E 'l marito lo capirete
le sonò alla moglie e al prete - bella ti dooo
Rosina bella 'sta volta col baston
ripresa: 'sta volta col baston.
 
 
 
Canto satirico burlesco diffuso in vaste zone del centro Italia. Questa versione raccolta nella valle dell'Albegna rimarca gli atteggiamenti del prete confessore (il curato in carne ed ossa) che rifiuta di confessare le donne vecchie mentre dichiara piena disponibilità per le spose. La versione cantata dal Coro degli Etruschi mette in evidenza, con i controcanti, la struttura polifonica del coro che si inserisce sulla prima voce amalgamando le espansioni vocali.