A le feste di questi dintorni

A le feste di questi dintorniA le feste di questi dintorni
accorreva moltissimi preti
i fedeli accorreva 'n quei giorni
a svelare gli occulti segreti
Rit. E 'na ragazza bella simpatica e snella
corse in sacrestia a la pievaneria
'l pievano avvisar
dicendo scusi, dicendo scusi
il ritornello ripete e conclude:
dicendo scusi mi vuol confessar.
 
Confessar non ti posso per niente
disse 'l prete con voce gentile
la mia camera è piena di gente
se tu accetti si va 'n campanile
Rit. Io vengo dove vòle senza far parole
basta mi confessi de' falli commessi
andiamo in desir
basta nessuno, basta nessuno
Rit. con conclusione:
basta nessuno ci possa sentir
 
 
Mi perdoni signor reverendo
tutt'ò fatto all'infuori che 'l bene
il più male lo fo' quando attendo
il mio caro amator che non viene
Rit. 'sto stupido 'gnorante lascialo all'istante
sennò ti strapazza, ti sposa, t'ammazza
non lo guardar più
vivrai felice, vivrai felice
Rit. con conclusione:
vivrai felice la tua gioventù.