Son sonate

La prima parte di questo canto sembra essere un rispetto d'amore legato all'emigrazione; infatti parla della partenza dell'innamorato "per il mar" (che richiama appunto le migrazioni di fine '800 inizi '900 per l'America). Nei primi versi si ricordano tre città italiane - Roma, Torino e Firenze - che non a caso sono state le tre capitali dell'Italia. La seconda parte, pur mantenendo la stessa melodia, cambia il registro tematico divenendo quasi un lamento funebre.

Son sonate le nove di Roma


Son sonate le nove di Roma
son sonate a Torino e a Firenze
Rip. son sonate per tutta la gente
il mio amore è partito per il mar.

Se potessi partire anch'io
in un angolo di quella barchetta
Rip. per soccorrere in fretta in fretta in fretta
il mio amore e poterlo accompagnar.

Eravamo in quattro sorelle
tutte e quattro vestite di bianco
Rip. sulla soglia di quel camposanto
Tutte e quattro pregàvamo per te.

Eravamo in quattro sorelle
tutte e quattro vestite di nero
Rip. sulla soglia di quel cimitero
Tutte e quattro andàvamo a pregar.